“Le voci della memoria” evento al Supercinema della rete di scuole “Bab El Gherib”di Bagheria
Home » Notizie » “Le voci della memoria” evento al Supercinema della rete di scuole “Bab El Gherib”di Bagheria
 

Traduci in

Italian English French German Polish Romanian Spanish

Registro elettronico

L'Officina dei Saperi

POR FESR Sicilia

European Quality Label

La Scuola in Chiaro

Login




“Le voci della memoria” evento al Supercinema della rete di scuole “Bab El Gherib”di Bagheria PDF
Scritto da Administrator   
Giovedì 23 Gennaio 2014 18:13
Hits

La rete di scuole “Bab El Gherib” con il patrocinio del Comune di BAGHERIA organizza un evento a ricordo della Shoah, venerdì 24 Gennaio 2014 alle ore 9,00, al Supercinema di Bagheria. La manifestazione si intitolerà “Le voci della memoria”e vedrà la partecipazione di tutte le scuole bagheresi con in testa la scuola elementare “Cirincione” la cui dirigente Vittoria Casa è coordinatrice della stessa rete.

I saluti saranno affidati al sindaco di Bagheria Vincenzo Lo Meo,  all’assessore alla Pubblica Istruzione Antonio Scaduto, al Direttore Generale dell’USR per la Sicilia Maria Luisa Altomonte e alla responsabile progetto Shoah USR- Palermo Maria Rosa Turrisi.

Interverranno M. Antonietta Ancona, nipote di deportati ad Auschiwitz, Evelyne Aouate testimone, Loredana Fiorello scrittrice, Paola Maranzano responsabile librerie Flaccovio in Mondatori, Aldo Mausner violinista, Tullio Sonnino un testimone che sarà in videoconferenza da Israele.

Gli interventi saranno coordinati dalla dirigente Vittoria Casa.

Queste le scuole che hanno partecipato al progetto e che saranno presenti:
Direzione Didattica statale 1° Circolo “G. Bagnera”, Direzione Didattica Statale 2° Circolo “G. Cirincione”, Direzione Didattica Statale 3° Circolo “L. Pirandello”,  Direzione Didattica Statale “F. Tesauro”, Istituto Comprensivo “ T. Aiello”,  Istituto Comprensivo Statale “Karol W. Pontefice”, Istituto Comprensivo Statale “Mantegna-Bonanno”,  Scuola Secondaria di I grado “Giosuè Carducci”, Scuola Secondaria di I  grado “Ciro Scianna”, Liceo Classico “F. Scaduto”, Liceo Artistico “R. Guttuso”, Liceo Scientifico “M. Picone”di Lercara Friddi.

 

La dirigente scolastica e coordinatrice della rete “Bab El Gherib” Vittoria Casa, a nome della scuola “Cirincione” che è stata ideatrice e promotrice dell’evento, così si esprime:” In occasione della giornata della Memoria la Rete di Scuole bagheresi Bab El Gherib ha promosso l’iniziativa “Le voci della Memoria”, con un unico obiettivo: non dimenticare la tragedia dell’olocausto. Grazie alla testimonianza di persone che hanno vissuto sulla loro pelle o su quella dei loro familiari la scuola vuole ricordare, raccontare, tramandare, affinché tragedie simili non si ripetano più e il ricordo di quanto avvenuto in un passato non troppo recente resti sempre vivo e non lasci spazio all’indifferenza e all’oblio, quando le testimonianze dei sopravvissuti verranno meno. Prendendo spunto dal Concorso Nazionale “I Giovani ricordano la SHOAH”, -conclude la dirigente- i ragazzi sono stati sollecitati e guidati a momenti di riflessione e di studio i cui risultati sono oggetto di libere produzioni ed elaborati che saranno socializzati durante la manifestazione.

L’assessore alla Pubblica Istruzione Antonio Scaduto aggiunge: “Nella giornata in cui si ricorda il genocidio perpetrato dalla Germania nazista nei confronti degli ebrei d’Europa, la scuola bagherese ha voluto organizzare un evento che coinvolge tutta la città. L’obiettivo deve essere quello di puntare sempre sulle nuove generazioni, educare i giovani alla bellezza e alla civiltà senza perdere di vista le tristi vicende umane e storiche del passato. Siamo lieti di aver potuto contribuire anche personalmente nella realizzazione di questo evento offrendo l’utilizzo del Supercinema. Ringrazio la rete “Bab El Gherib” nella persona della coordinatrice Vittoria Casa che ha realizzato un evento dalla formula accattivante e particolarmente suggestiva - continua l’assessore - Si avvicenderanno infatti testimonianze, suggestioni, ricordi di quel periodo in un contesto di riflessione pura. Grazie ai tanti giovani studenti che parteciperanno e renderanno forte e intenso l’incontro di venerdì nell’ottica di un percorso di studi costruttivo lontano dallo sterile nozionismo e volto esclusivamente alla crescita umana e intellettuale”.

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Gennaio 2014 18:54