Il pride della solidarietà e la sostenibile consistenza dell’esserci
Home » Notizie » Il pride della solidarietà e la sostenibile consistenza dell’esserci
 

Traduci in

Italian English French German Polish Romanian Spanish

Registro elettronico

L'Officina dei Saperi

POR FESR Sicilia

European Quality Label

La Scuola in Chiaro

Login




Il pride della solidarietà e la sostenibile consistenza dell’esserci PDF
Scritto da Il collegio dei docenti del 2° Circolo didattico “Cirincione”di Bagheria   
Mercoledì 11 Marzo 2015 18:11
Hits

Solidarietà è un sostantivo che deriva dalla parola francese solidarité che ha come suo significato principale una forma di impegno etico-sociale a favore di altri.

Il termine indica un atteggiamento di benevolenza e comprensione che si manifesta fino al punto di esprimersi in uno sforzo attivo e gratuito, teso a venire incontro alle esigenze e ai disagi di qualcuno che abbia bisogno di un aiuto. (fonte Wikipedia).

La ferita inferta dal crollo dell’intonaco di un soffitto della nostra scuola ha sottoposto la comunità ad uno shock difficile da gestire. Molte docenti  insegnano al Cirincione da circa un ventennio ed hanno investito sensibilità,  impegno, passione e, crediamo,  autentica dedizione,  in  un lavoro che per molti versi può essere considerato una professione speciale  dove la cultura deve coniugarsi  necessariamente con un autentico profilo umano.

Nella frazione di un secondo la scuola è passata in modo traumatico da una situazione di normalità,  di routinaria quotidianità prossima al momento (considerata l’ora) in cui si assegnano i compiti a casa, un momento nel quale si formalizza l’abitudine di pensare a “ci vediamo domani”   ad una frattura in cui abbiamo sperimentato una battuta di arresto che ci addolora e ci sgomenta.

Ma è nei momenti più difficili che una comunità ha l’occasione di sperimentare la voglia di reagire e fare gruppo, di sollevarsi e progettare il futuro.

La fattibilità dell’immediato e la proiezione di tutte le energie possibili nel futuro ripristino della scuola.

Sentiamo viva la necessità di esprimere con chiarezza e determinazione la nostra vicinanza innanzitutto  alle bambine ed ai bambini, alle famiglie direttamente colpite dal crollo del soffitto.

Sentiamo altresì vivo e forte  il desiderio di esprimere pubblicamente vicinanza, sostegno incondizionato e profonda gratitudine alla nostra Dirigente Scolastica Vittoria Casa,  che non ha risparmiato tempo, energie, sensibilità ed attenzione alla ricerca seria di tutte le soluzioni e le azioni da mettere in campo per affrontare con coraggio e determinazione  una situazione difficile. La solidarietà trova concretezza solo nell’azione e nella consistenza di esserci con tutti i mezzi possibili nel momento del disagio e della difficoltà.

Grazie, direttrice,  per la  maturità, l’equilibrio e l’intelligenza mostrati  nella gestione di questo momento.

Bagheria, 11 mar. 15

Il collegio dei docenti del 2° Circolo didattico “Cirincione”di Bagheria

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Marzo 2015 18:36