Si svolgerà lunedì 26 febbraio la marcia antimafia “Bagheria-Casteldaccia”
Home » Notizie » Si svolgerà lunedì 26 febbraio la marcia antimafia “Bagheria-Casteldaccia”
 

Traduci in

Italian English French German Polish Romanian Spanish

Registro elettronico

L'Officina dei Saperi

POR FESR Sicilia

European Quality Label

La Scuola in Chiaro

Login




Si svolgerà lunedì 26 febbraio la marcia antimafia “Bagheria-Casteldaccia” PDF
Scritto da Administrator   
Giovedì 22 Febbraio 2018 15:30
Hits

(Articolo tratto da  La Voce di Bagheria.it)

Anche per quest’anno si svolgerà la marcia antimafia Bagheria-Casteldaccia, su iniziativa del centro studi “Pio La Torre” e la rete delle scuole “Bab El Gherib”. Si svolgerà lunedì 26 febbraio. La marcia è la rievocazione di quella che si svolse il 26 febbraio del 1983, organizzata dalle scuole bagheresi, per dire “no” alla mafia che in quel periodo aveva ammazzato decine di persone nel tristemente famoso triangolo della morte composto dai comuni di Bagheria, Casteldaccia e Altavilla Milicia.

Da alcuni anni la marcia viene ripetuta.

Lunedì alle 9 è previsto il concentramento presso la scuola Carducci a Bagheria.

Il corteo attraverserà la strada dei Valloni, denominata qualche anno fa “marcia antimafia 26-2-1983”.

Alle 10,30 il corteo raggiungerà la piazza Matrice a Casteldaccia dove avrà luogo una manifestazione alla quale parteciperanno il sindaco di Casteldaccia Fabio Spatafora, Angela Troia coordinatrice della rete delle scuole “Bab El Gherib” e l’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice.

Previsto l’intervento di Vito Lo Monaco, presidente del centro studi Pio La Torre.

Concluderanno gli interventi di alcuni studenti delle scuole.

Hanno aderito l’Anci Sicilia, i comuni di Altavilla Milicia, Bagheria, Casteldaccia, Baucina, Caltavuturo, Carini, Castelbuono, Cefalù, Corleone, Ficarazzi, Gangi, Misilmeri, Palermo, Petralia Sottana, Polizzi, Pollina, Santa Flavia, Trabia, Villabate, Arcidiocesi di Palermo, le parrocchie di Altavilla Milicia, Bagheria, Casteldaccia San Nicola l’Arena, il Commissario dell’area metropolitana, la Caritas di Bagheria e le associazioni culturali, antimafia, del lavoro e dell’impresa, il consorzio Sviluppo e Legalità.

Ultimo aggiornamento Sabato 24 Febbraio 2018 14:32